Carnevale di Venezia: consigli utili

Vediamo tutti i consigli e trucchi per risparmiare e non farsi sopraffare dalla folla al Carnevale di Venezia!

Qual’è il mio “Motto” che consiglio a tutti di seguire, se avete intenzione di andare a divertirvi al Carnevale di Venezia?

“Sopravviviamo, risparmiamo e ce lo godiamo!”

Si sa, è il Carnevale per eccellenza, tutto maschere, abiti sfarzosi e una folla incredibile.

Carnevale di Venezia i consigli utili per goderselo, sopravvivere alla folla e risparmiare

Migliaia di persone da tutto il pianeta arrivano nella Laguna per partecipare al surreale palcoscenico dove maschere, storia e opere d’arte che si mischiano tra loro, regalando così, emozioni uniche.

Sì, perché il Carnevale a Venezia è unico, affascinante, magico, pieno di colori e profumi… e perciò affollatissimo!

Tuttavia, con qualche accorgimento, si riesce a godere dello spettacolo.

Quando andare al Carnevale di Venezia?

E’ la prima domanda che sicuramente ci poniamo per qualsiasi località. Quando partiamo? Quali giorni scelgo?

Il Carnevale di Venezia richiama persone da tutto il mondo, quindi per, alloggio e trasporti prima si stabilisce una data e meglio è!

E’ sicuramente un bel dilemma!

Per evitare la massa delle persone è preferibile non andare il fine settimana, ma considerate che gli eventi principali del Carnevale di Venezia sono proprio nei giorni di maggior afflusso.

Naturalmente, per facilitare la scelta è bene consultare prima il programma del Carnevale sul sito ufficiale, in modo da non perdere le migliori attrazioni.

Con quale mezzo arrivare?

Io vi consiglio spassionatamente di andare in treno fino alla stazione di Venezia Santa Lucia, e raggiungere Piazza San Marco a piedi o prendendo il vaporetto.

img_6556-1024x724 Carnevale di Venezia: consigli utili

Prendendo il Vaporetto avrete la possibilità di verificare quale sia la vostra fermata di riferimento più vicina al vostro alloggio!

Il servizio è attivo 24 ore su 24 per cui funziona anche di notte (con la linea N) 

Inoltre, avrete fin da subito la fantastica panoramica di Venezia vista dall’acqua.

OCCHIO 👀 : per chi sceglie di visitare Venezia a piedi, fate attenzione ai sensi unici per i pedoni.

Per chi, invece, preferisce arrivare con la macchina, ci sono due grandi parcheggi: Piazzale del Tronchetto e Piazzale Roma. Quest’ultimo adiacente proprio alla stazione.

Il costo si aggira sui 25 euro al giorno e per il periodo del Carnevale vi suggeriscono di prenotare online.

In alternativa, ci sono parcheggi fuori città (Mestre, Marghera, San Giuliano, Fusina, Tessera, Ca’ Noghera); poi potrete raggiungere il centro con un autobus di linea dell’Actv.

NOTA: Non dimenticatevi che a Venezia naturalmente non girano auto 😉

Dove alloggiare?

Cercare alberghi, b&b e hotel a Venezia durante il Carnevale, si dovrà procedere sicuramente con largo anticipo.

Dove? Centrale.

Tuttavia, non lo consiglierei solo per il carnevale, ma anche se vorrete visitare e visitare Venezia.

È una sensazione incredibile quando esci dalla porta del tuo hotel la mattina presto o la sera tardi e sei proprio nel mezzo di essa – nel mezzo della città lagunare.

img_6564-1024x608 Carnevale di Venezia: consigli utili

La Serenissima, questa città così affollata, ma in gran parte tranquilla.

A proposito, è del tutto possibile rimanere nella città vecchia a prezzi ragionevoli, almeno in bassa stagione, ovviamente.

Inoltre, se alloggiate a Venezia considerate di scegliere il vostro alloggio vicino ai pontili del vaporetto, per non dover fare dover camminare troppo a piedi e arrivare la sera stanchi, godendovi la permanenza in totale relax.

Se invece vi siete decisi all’ultimo minuto e/o magari non avete trovato quello che fa per voi, provate a cercare un hotel a Mestre, o appena fuori Venezia. Da li utilizzare il treno e altri mezzi pubblici, molti dei quali hanno anche corse notturne.

Come muoversi?

Il modo migliore per visitare Venezia durante il Carnevale, e non solo, è senza ombra di dubbio a piedi 👣 👣

Avrete così la possibilità di ammirare e scoprire ogni scorcio di Venezia. Vivrete i colori, le risate e le persone che vivono questa festa in allegria.

In alternativa c’è il vaporetto (circa 7 euro la corsa; da valutare il giornaliero da una ventina di euro).

Vi starete chiedendo e la gondola? Un giro non ce lo facciamo? Lo so, è uno “sfizio” che tutti vogliamo provare!

Naturalmente fate attenzione ai prezzi, molto costosi, e magari cercate di contrattare. Per un giro si parla almeno dagli 80€ in su!

Se, invece, vi volete accontentare e risparmiare molti soldi, optate per una “gondola traghetto” ad uno costo di soli 2€ a tragitto.

Io presi la Gondola Traghetto di Santa Sofia. A una traversa dopo il Ca’ D’oro, facendomi arrivare facilmente sull’altra sfonda: dal sestiere di Cannaregio al Mercato del pesce di Rialto, nella Calla San Paolo.

img_6562 Carnevale di Venezia: consigli utili

Come risparmiare?

Venezia è un museo a cielo aperto con evidenti difficoltà logistiche tutto l’anno, se poi aggiungiamo il Carnevale, si comprende perché i prezzi sono elevati.

Tuttavia teniamo conto che per il Carnevale non si paga alcun biglietto (esclusi spettacoli teatrali e feste) e tutti gli eventi pubblici per i calli e in Piazza San Marco sono gratuiti.

Un dei consigli che vi do per il Carnevale di Venezia, è quello di acquistare comunque il city pass Venezia Unica.

90767b8a-cf4a-4c91-a98f-68487327c4f0-1024x1024 Carnevale di Venezia: consigli utili

Acquistabile comodamente online caricando i servizi che si vuole.

Comprende trasporti, musei, chiese, servizi igienici, ahimè, costano anche questi!

Sono veramente dell’opinioni che si risparmia e tra l’altro è comodo.

Cosa mangiare?

E’ ampiamente risaputo che Venezia è prettamente turistica, perciò prezzi e menù sono spesso cari.

Dai piccoli takeaway, ai templi gourmet, ai classici locali per le folle di turisti. Puoi davvero trovare tutto qui.

La città impressiona con una vasta gamma di ristoranti e bar.

Se hai bisogno di un caffè, ti sconsiglio di prenderlo in Piazza San Marco.

I bar sono completamente sovraffollati e il caffè è assolutamente caro, circa 9 euro. Nelle stradine laterali è più economico e certamente altrettanto buono!

Quindi, in termini di prezzo, ti sentirai sicuramente meglio 🙂 , se resterai quanto più lontano possibile dal centro e dal grande flusso turistico. Puoi sempre trovare piccoli ristoranti davvero carini con prezzi moderati e buon cibo.

Fuori dal centro si possono cercare locali e “bacari”, tipiche osterie veneziane, dove assaggiare antipasti stile Tapas a base di baccalà, sarde in saor e acciughe bevendo un’ “ombra de vin”, un bicchiere di vino bianco.

Se vi trovate nelle vicinanze del Ponte di Rialto e al famosissimo Mercato del Pesce, consiglio il bacaro “All’Arco” dove si possono trovare cicheti tra i migliori della città, sia per ingredienti sia per fantasia nella preparazione, a un costo a partire da 1,50€

img_6560-991x1024 Carnevale di Venezia: consigli utili

Dateci sotto con gli aperitivi!

Oltre al Carnevale di Venezia, che fare?

Se si è stanchi delle maschere del Carnevale di Venezia, tra i consigli che vi posso dare, c’è l’imbarazzo della scelta: la Basilica di San Marco e il Palazzo Ducale, la Galleria dell’Accademia, il Ponte dei Sospiri, il ghetto ebraico, l’arte contemporanea al Guggenheim, le isole di Murano e Burano.

D’altronde la città ha molto da offrire.

Anche se, parliamoci chiaro, c’è da considerare la grande affluenza di persone durante il Carnevale, perciò è sicuramente più difficile visitare la città


Bene, spero di avervi dato consigli utili per affrontare il Carnevale di Venezia in modo da sopravvivere, risparmiare e goderlo senza intoppi!

viaggiando su una nuvola

2 pensieri su “Carnevale di Venezia: consigli utili

  1. WOW … sinceramente non avevo mai valutato questi aspetti… Posso dire che i consigli che hai proposto, possono essere utilizzati anche per una visita durante l’anno a Venezia. Ottime osservazioni!
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto